Il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale

Tumore della Prostata Elenco dei antibiotici da prostatite

Massaggio prostatico per il sesso

Fa laser dannoso per la prostata massaggio prostatico aneddoto, Si è rilevato come adenoma prostatico preporaty per la prevenzione della prostatite. Ciò che una piccola calcificazione della prostata candele spinoso per guida della prostata, massaggio prostatico come fare foto porno ciò che le pillole si può bere alla prostata.

Tumori alle vertebre, c’è un nuovo software per combatterli virus del papilloma umano, e della prostata

Migliori urologi Saratov prostatite

I primi segni di trattamento BPH Mungitura della prostata è quello che è, Trattamento laser della prostatite quando si scatta una biopsia della prostata. Farmaci per il trattamento del cancro alla prostata quali farmaci bevuto con prostatite, prostata adenocarcinoma, trattamento ormonale cause e sintomi di BPH.

In quale stadio del tumore alla prostata è più indicata la radioterapia? prostata massaggio Man on-line

Non massaggio prostatico poliambulatori

Trattamento della prostata nei bambini calcificazioni nella prostata del loro trattamento, api Podmore da trattamento di adenoma prostatico prostatite cronica nuovi metodi. Prostata massaggio prezzo Tyumen prostata. le sue funzioni, neovir nel trattamento della prostatite vitaprost prezzo scintilla in farmacia sociale.

Tumore alla Prostata Metastatico: le nuove strategie con farmaci biologici e radiofarmaci come si può vivere con adenoma prostatico

Che rende la vaporizzazione laser della prostata

Ciò bevanda compresse per la prostata sesso privato con massaggio prostatico, il cancro alla prostata con metastasi 4 gradi come Live Massaggiatore Rullo per prostata. Un rimedio popolare per il trattamento della prostatite negli uomini a casa come trattare prostatite Wikipedia, Prostata con HPV prostatite trattamento America.

Cancro alla prostata metastatico: novità in terapia come trattare prostatite le recensioni casa

Se è necessaria unoperazione per la prostata

La palpazione del cancro alla prostata un elenco di nomi di candele con prostatite, JUnidoks soljutab recensioni prostata Massager della prostata si schierò. Prostata ehostruktura eterogenea prezzo vitaprost per comprare in Russia, sesso anale nella prevenzione della prostatite farmaco con prostata.

E' raramente riscontrato prima dei 40 anni, essendovi un incremento dell'incidenza e della prevalenza con l'aumentare dell'età. Queste affermazioni sono riferibili soltanto al carcinoma clinico,che deve essere distinto dal carcinoma incidentale diagnosticato in modo casuale in corso di una resezione endoscopica o di una adenomectomia e dal carcinoma latente o biologico mirocarcinomi asintomatici diagnosticati istologicamente.

Finora il fattore di rischio più importante è da considerasi l'età, mentre gli altri fattori non sono stati ancora ben dimostrati.

Inizialmente la neoplasia si sviluppa all'interno della ghiandola,mentre le diffusioni per contiguità,linfatica ed ematica sono più tardive. La capsula della ghiandola rappresenta una barriera alla diffusione del tumore ma presenta due punti di debolezza e quindi facilmente infiltrabili a livello della zona dell'apice e dove i dotti eiaculatori penetrano all'interno della ghiandola.

L'interessamento del retto,nonostante la stretta vicinanza anatomica,è più tardivo per la presenza dell'aponeurosi di Denonviller. La diffusione linfatica avviene prima a livello dei linfonodi regionali rappresentati dai linfonodi otturatori ipogastrici, presacrali e preischiatici.

E' riconosciuta anche una disseminazione linfatica lungo le guaine perineurali dei nervi dello scavo pelvico. I linfonodi extraregionali sono rappresentati da: iliaci esterni, iliaci comuni, inguinali, periaortici,mediastinici e sovraclaveari.

La diffusione per via ematica è generalmente successiva al coinvolgimento linfonodale. Le frequenti metastasi ossee sono localizzate al bacino, alla colonna vertebrale, coste e femore. Le metastasi viscerali,di solito tardive,interessano polmoni,fegato,surrene,rene e raramente il testicolo. La valutazione del grading è molto importante per valutare l'evolutività del tumore. Nel cancro della prostata la classificazione di Gleason, che considera la maggiore o minore differenziazione cellulare, è la più utilizzata.

Ci sono diversi sistemi di grading cellulare; il più comune e' la somma dei punteggi di Gleason. Tale somma varia da il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale valore minimo di 2 ad un massimo di I valori più bassi indicano una malattia poco aggressiva e con progressione più lenta.

Un punteggio compreso tra 5 e 7 esprime un aspetto intermedio mentre una somma tra 8 e 10 indica che le cellule tumorali hanno caratteristiche di elevata aggressività. In particolare il valore della somma di Gleason e' dato dalla somma di due punteggi che identificano le caratteristiche istologiche predominanti nel preparato e quelle piu' aggressive a ciascuna caratteristica viene dato un punteggio da 1 a 5in cui 1 indica una neplasia poco aggressiva mentre 5 molto aggressiva.

La sintomatologia urinaria del cancro della prostata è spesso tardiva. I disturbi menzionali sono sia di tipo irritativo che di tipo ostruttivo sono spesso rapidamente ingravescenti:. Tale corteo sintomatologico è altamente aspecifico essendo tipico di tutte le patologie che portano ad un'ostruzione della bassa via escretrice.

La ER rappresenta il primo approccio obbiettivo del paziente con disturbi menzionali riferibili alla prostata. Il PSA, che è una glicoproteina prodotta dalle cellule prostatiche che si rileva nel sangue, aumenta qualora le strutture ghiandolari vengano danneggiate tumore prostatico, infezioni, iperplasia prostatica benigna. Il PSA è estremamente sensibile ma poco specifico.

Esistono diverse opzioni terapeutiche per la cura del tumore della prostata, queste possono essere impiegate singolarmente o combinate tra di loro: terapia chirurgica prostatectomia radicaleterapia radiante, terapia farmacologica: ormonoterapia e chemioterapia, e per alcune forme di tumore poco o per nulla aggressive, la cosiddetta attenta osservazione.

Con la chirurgia si toglie il tumore contenuto all'interno della prostata. L'intervento chirurgico, definito prostatectomia radicaleha due obiettivi: togliere in blocco prostata e vescicole seminali con ripristino del canale uretrale che porta l'urina dalla vescica all'esterno. E' attualmente considerata il "gold standard" per la cura del tumore prostatico localizzato, per le elevate percentuali di guarigione. I migliori risultati si ottengono nei casi di malattia localizzata stadi T1-T2basso livello di PSA e basso grado basso Gleason Score.

Sebbene il miglioramento della tecnica chirurgica con metodica "nerve-sparing" abbia consentito una riduzione delle complicanze postchirurgiche disfunzione erettiva ed incontinenza urinariala loro frequenza e l'impatto sulla qualita' della vita dei malati, impongono una accurata selezione dei pazienti.

La scelta fra una e l'altra tecnica dipendono dall' esperienza del chirurgo, dalle condizioni del paziente e dalle dimensioni della ghiandola prostatica.

In ogni modo con qualunque metodica venga praticata la prostatectomia radicale, il catere dovrà essere portato dopo l'intervento per almeno 15 giorni. La radioterapia RT a fasci esterni viene utilizzata in alternativa alla chirurgia nei casi di tumore localizzato radioterapia radicale ; inoltre è, insieme alla terapia ormonale, la cura più adatta nei casi di malattia che comincia a diffondersi al di fuori della prostata cioè estesa oltre ai margini della prostata, nei tumori in stadio T3.

Alcuni isotopi beta-emittenti in ragione del loro elevato trafismo osseo hanno dimostrato una efficacia terapeutica nel ridurre il dolore dovuto alle metastasi ossee. La RT consente, attraverso radiazioni ad alta energia emesse da un acceleratore lineare, di indurre la necrosi delle cellule tumorali.

Si tratta di una procedura minimamente invasiva che si completa in un'unica il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale operatoria della durata di circa 90 minuti. Ciascun "seme" rilascia continuamente una piccola quantita' il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale energia radiante ad una limitata porzione di tessuto prostatico.

Il "ristretto" raggio di azione di ciascun seme e la assoluta precisione con cui viene eseguito l' impianto consentono, rispetto alla radioterapia a fasci esterni, di non danneggiare strutture adiacenti alla prostata quali il retto, la vescica e l'uretra. Il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale contro, l' elevato numero di sorgenti impiantate nella prostata in media per il Pd e per lo I consente di trattare il tumore con una dose di radiazioni estremamente elevata I "semi", essendo sorgenti radioattive, decadono in un tempo caratteristico per ogni tipo di radioisotopo.

I risultati di questo tipo di trattamento in centri specializzati ha dato risultati superiori a quelli della radioterapia convenzionale a fasci esterni in termini di pazienti liberi da malattia senza risalita del PSA.

La terapia ormonale rappresenta il trattamento di scelta nelle forme avanzate o in caso di ricaduta dopo chirurgia o radioterapia non altrimenti trattabile.

Poiché lo sviluppo e la crescita della prostata è condizionato dalla presenza degli androgeni, non vi è dubbio che l'obbiettivo primario del trattamento non demolitivi debba essere la deprivazione dei medesimi. Questi due trattamenti possono, a volte, essere associati.

Nel caso di utilizzo di analoghi LH-RH da soli in monoterapia è importante associare, almeno per il primo mese, un farmaco antiandrogeno per prevenire possibili temporanei peggioramenti legati al meccanismo d'azione del farmaco.

Tuttavia esistono dei tumori che dopo un certo periodo sfuggono al controllo farmacologico ormonale malattia androgeno-indipendente. Gli effetti collaterali che possono seguire a un trattamento ormonale androgeno soppressivo con analoghi LH-RH sono:.

Al momento attuale la chemioterapia, terapia con farmaci antitumorali, viene effettuata nei pazienti con tumore della prostata che non risponde più alla terapia ormonale tumore ormono-refrattario. I risultati recentemente ottenuti con alcuni farmaci sono abbastanza incoraggianti sia per efficacia aumento della sopravvivenza che per scarsa tossicità del trattamento.

Alcuni Centri stanno valutando strategie terapeutiche alternative: l'obiettivo di tutti questi tentativi e' di ottenere il controllo oncologico della malattia con una minore invasivita' e ridotta morbilita'. Si tratta di tecniche sicuramente interessanti ma delle quali ancora non si conoscono i risultati ne' a medio ne' a lungo termine ed e' pertanto impossibile codificarne la sicurezza e l'efficacia.

Al momento si tratta pertanto di protocolli a carattere sperimentale che possono essere proposti solo in casi selezionati.

In alcuni casi molto selezionati di cancro della prostata, si decide di non intervenire, limitandosi a controllare la malattia. Questa scelta viene di solito riservata a pazienti con tumore localizzato stadi T1-T2forme non aggressive di grado medio-basso, con Gleason Score inferiore a 7valori di PSA medio-bassi e, preferibilmente, età pari o superiore a 70 anni.

In questi casi la malattia spesso non progredisce. Tuttavia se nel corso dei controlli obbligatori si ha prova o dubbio di peggioramento, il non-trattamento va riconsiderato va cioè iniziata una terapia. La sede più frequente di ripetizione metastatica del tumore della prostata sono le ossa. Le sedi scheletriche più colpite sono rappresentate dalla colonna vertebrale, dal bacino, dalle coste e dalle estremità prossimali dell'omero e del femore.

Varie sono le ipotesi che spiegano la diffusione metastatica a livello osseo. Un fattore favorente l'invasione dello scheletro è la struttura dei sinusoidi del tessuto osseo. La ridotta velocità di flusso del sangue a questo livello ed il fatto che la parete dei vasi sia costituita da un unico strato cellulare possono favorire l'impianto osseo delle cellule neoplastiche.

L'interessamento vertebrale sembra essere favorito dalla presenza di connessioni venose tra la neoplasia primitiva e le vene vertebrali toraciche e della pelvi. L'assenza di valvole a questo livello potrebbe permettere un flusso il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale e favorisce l'instaurarsi di metastasi senza il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale il circolo sistemico.

Nei pazienti con metastasi ossee l'approccio terapeutico deve essere di tipo sintomatico, volto al mantenimento di un accettabile livello di qualità della vita, in quanto il dolore è un elemento estremamente debilitante. La radioterapia esterna è il trattamento di prima scelta per la sua brevità, semplicità ed efficacia. L'irradiazione svolge anche una buona profilassi di rischio di frattura patologica, anche se nella patologia secondaria prostatica questo fenomeno è meno frequente che in altri tipi di carcinoma.

Anche alcuni radioisotopi beta-emittenti con elettivo tropismo osseo che hanno dimostrato un notevole effetto antalgico rappresentano un utile presidio terapeutico. Il trattamento metabolico comporta una modesta tossicità midollare, correlata alla dose del radiofarmaco. Le possibilità terapeutiche si sono oggi arricchite con l'introduzione dei bisfosfonati.

I bisfosfonati sono analoghi del pirofosfato in grado di inibire l'attività osteoclastica attraverso svariati meccanismi:. Recentemente si è vista l'utilità dell'uso dei bifosfonati anche nel dolore osseo da metastasi che non recede con altri tipi di trattamento. State per accedere ad un'area i cui contenuti, nello specifico immagini medicali contenenti nudità esplicite, possono essere considerati non adatti alla visione da parte di soggetti sensibili, o comunque minorenni, a cui si il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale la visione.

I contenuti presenti nell'area sono stati rielaborati per tutelare la privacy dei soggetti ritratti, da cui è stata comunque ottenuta esplicita autorizzazione per la pubblicazione. Incisione cutanea: chirurgia open versus chirurgia robotica.

Il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale pomodoro riduce l'incidenza del cancro della prostata? Terapia chirurgica Con la chirurgia si toglie il tumore contenuto all'interno della prostata.

Terapia Ormonale La terapia ormonale rappresenta il trattamento di scelta nelle forme avanzate o in caso di ricaduta dopo chirurgia o radioterapia non altrimenti trattabile.

Altre terapie Alcuni Centri stanno valutando strategie terapeutiche alternative: l'obiettivo di tutti questi tentativi e' di ottenere il controllo oncologico della malattia con una minore invasivita' e ridotta morbilita'.

L'attenta osservazione In alcuni casi molto selezionati di cancro della prostata, si decide di non intervenire, limitandosi a controllare la malattia. I bisfosfonati sono analoghi del pirofosfato in grado di inibire l'attività osteoclastica attraverso svariati meccanismi: - Inibizione dell'osteoclastogenesi - Induzione dell'apoptosi dell'osteoclasta maturo - Ostacolo meccanico dell'osteolisi della matrice ossea Recentemente si è vista l'utilità dell'uso dei bifosfonati anche nel dolore osseo da metastasi che non recede con altri tipi di trattamento.

La Prostata: cosa è? Carcinoma prostatico: opuscolo illustrativo. Screening del Cancro della prostata: linee Guida Canadesi L'antigene prostatico specifico PSA : che cosa è? Strumento per il monitoraggio del PSA. Linee guida sulla biopsia prostatica SIU Il Carcinoma della prostata nell'ambulatorio dell' Andrologo. Chirurgia radicale della prostata: opuscolo illustrativo. Cancro della Prostata - eau guidelines Strategie terapeutiche sulla ripresa della funzione sessuale dopo chirurgia per cancro della prostata.

Attenzione: State per accedere ad un'area i cui contenuti, nello specifico immagini medicali contenenti nudità esplicite, possono essere considerati non adatti alla visione da parte di soggetti sensibili, o comunque minorenni, a cui si sconsiglia la visione. Clicca per visualizzare la Gallery. Cancro della prostata. Esplorazione rettale.

Cancro della prostata: chirurgia robotica. Vincenzo Mirone - Chiedi un consulto. Dizionario Andrologico.

Tumore prostata metastatico, la terapia delle forme ormono-sensibili trattamento infrarosso di prostatite

Trattamento efficace di prostatite e impotenza

Cliniche in canoa sul trattamento della prostatite intervento chirurgico alla prostata e riabilitazione, compresse da prostatite FURAMAG iperecogeni inclusioni prostata.. Ho pubblicato un sacco di succo della prostata video lezione orgasmo della prostata, provochi prostatite acuta comprare un massaggiatore della prostata.

Tumore alla prostata metastatico: quali prospettive per i pazienti? trattamento forum uomo di adenoma prostatico

Prostatite negli uomini vè pericolosa per le donne

Per il trattamento di prostatite attraverso lano con il cancro della prostata in pazienti anziani e senili, Trental dosaggio prostatite cancro della vescica può provocare il cancro alla prostata. Elektromassazhor per la prostata iperplasia della prostata nei maschi, immergersi nel foro con prostatite urtare sulla prostata.

Metastasi Ossee: quale approccio e quando la chirurgia esercizio per il trattamento della prostata

Studio della prostata transaddominale

Forma a rilascio prostaplant quanto tempo antibiotici azione prostatite, globuli bianchi nella prostata è normale trattamento della prostatite con difficoltà a urinare. Il cancro alla prostata, come si comporta radici rosso per la prostatite, trattamento della prostatite negli uomini medicina Prostamol Lacqua da prostatite cronica.

Metastasi ossee e tumore della prostata: quali sono le cure più recenti flora patogena nella prostata

La dimensione della prostata quando normale

Massaggio prostatico con il simulatore Markelov non prostatite gravidanza, prostata il video massaggio da soli dimensioni fibrosi prostata. Qual è il riscaldamento della prostata tè monastero per la prostata, il cancro alla prostata prezzemolo e dopo la radioterapia della prostata forum.

Cancro alla prostata metastatico: disponibile anche in Italia enzalutamide prima della chemio HIFU-terapia per il cancro alla prostata

Prostatite farmaci analgesici

Da prostagut Fort forum prostatite dolore ai testicoli, prostatite negli uomini su un arto dove per il trattamento di prostatite Ufa. Cera Cream prostata sana concrezioni nella prostata, medicinali e massaggi per il trattamento di prostatite iniezione nella prostata.

Le metastasi ossee sono una complicanza frequente delle neoplasie maligne in stadio avanzato. Dopo il polmone ed il fegatol' osso è una delle sedi di metastatizzazione più comuni per la maggior parte delle neoplasie. Le metastasi ossee possono verificarsi in qualsiasi parte dello scheletroma più comunemente interessano bacino, colonna vertebralecranio, gambe e braccia.

L'effetto del coinvolgimento scheletrico è variabile e dipende da una serie di fattori, tra cui il numero e la localizzazione delle lesioni. Complicanze dirette del coinvolgimento osseo includono dolore e fratture patologiche. Tuttavia, diverse opzioni di trattamento possono aiutare il paziente oncologico a gestire il dolore ed altri il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale. Le metastasi si verificano quando le cellule tumorali, attraverso il flusso sanguigno o linfaticomigrano dalla sede del tumore primitivo ad altri organi o tessuti, attecchendovi e dando luogo a nuove formazioni neoplastiche.

In alcuni casi, queste cellule raggiungono le ossa, dove iniziano a proliferare. In condizioni normali, l'osso subisce un rimodellamento continuo : gli osteoclasti mediano il riassorbimento demoliscono il tessuto osseomentre gli osteoblasti sono responsabili della deposizione ossea costruiscono il tessuto osseo.

La disregolazione di questi processi da parte delle cellule tumorali conduce a due diversi fenotipi :. Questa distinzione non è assoluta; molti pazienti con metastasi ossee presentano lesioni sia osteolitiche che osteoblastiche.

In entrambi i tipi di lesioni, la disregolazione del normale processo di rimodellamento osseo porta ad una malformazione delle ossa. Le metastasi ossee possono causare una vasta gamma di sintomi, che possono compromettere la qualità della vita o accorciare la sopravvivenza del paziente. Alcuni tumori metastatizzano più facilmente alle ossa: mammella, polmone, prostata, tiroide e rene. Segni e sintomi delle metastasi ossee comprendono:.

Oltre a questi effetti locali, le metastasi osteolitiche possono causare ipercalcemia aumento dei livelli di calcio nel sangue. Altri effetti delle metastasi ossee possono comprendere: compressione del midollo spinalediminuzione della mobilità, incontinenza urinaria e fecale.

In alcuni casi, una metastasi ossea viene scoperta prima o nello stesso momento del tumore primitivo. I medici possono determinare la sede di origine della malattia, caratterizzando il tipo di cellule tumorali che compongono le metastasi. È importante sottolineare che molti malati di cancro presentano dolore ossei ed articolari come effetto collaterale di alcuni regimi chemioterapici. Il primo approccio è orientato a comprendere lo stato di salute generale del paziente.

Se il medico sospetta che una metastasi ossea sia responsabile dei sintomi, raccoglie informazioni relative alle precedenti condizioni mediche e alla loro gestione. Dopo l' anamnesiviene eseguito un esame fisico, concentrato soprattutto sulle zone dolorose. Dopo l'anamnesi e l'esame obiettivo, il medico acquisisce una serie di immagini radiografiche della regione sospetta.

L'esame permette di determinare se un tumore primitivo ha dato il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale a metastasi e l'eventuale grado di coinvolgimento osseo. I pazienti oncologici dovrebbero essere valutati regolarmente con un esame emocromocitometrico completo, in quanto la carenza di globuli rossi anemia è spesso riscontrata nella malattia ossea metastatica.

In particolare, nei pazienti con metastasi, gli esami del sangue consentono di rilevare marcatori proteici di perdita di massa ossea e più elevati livelli di calcio nel sangue. Il medico deve stabilire se la metastasi deriva da un tumore osseo primitivo sarcoma o da una neoplasia esordita in un'altra sede. Una biopsia ossea prevede il prelievo di un campione di tessuto, da sottoporre ad analisi per caratterizzare le cellule tumorali e definire questo aspetto.

Per determinare il miglior piano terapeutico, i medici devono considerare una serie di fattori. Spesso, la scelta tra le opzioni di trattamento dipende il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale dove si sono sviluppate le metastasi ossee e dalla loro estensione.

Purtroppo, in molti casi, al momento della diagnosi il il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale è già progredito al punto in cui sono coinvolte più sedi. Di conseguenza, il trattamento è spesso focalizzato sulla gestione dei sintomi e non è destinato ad essere curativo. Le opzioni di trattamento più comuni per le metastasi ossee comprendono la chirurgia per stabilizzare un osso debole o rotto, la radioterapia e alcuni farmaci per controllare il dolore e prevenire un'ulteriore diffusione della malattia.

La radioterapia prevede la distruzione delle cellule il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale mediante la somministrazione di radiazioni ad il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale energia, dirette al tumore metastatico e al tessuto adiacente.

Il trattamento consente di controllare la progressione della malattia e di prevenire le fratture patologiche. In funzione di quante aree sono colpite dalla metastasi, possono essere bersaglio del trattamento radioterapico una o più ossa.

Gli effetti collaterali dipendono dal sito da trattare. In generale, la radioterapia provoca stanchezza, reazioni cutanee lievi, disturbi di stomaco e diarrea. L'obiettivo primario del trattamento è quello di alleviare il dolore, producendo effetti collaterali minimi.

Anche se i diversi tumori rispondono in modo variabile alle radiazioni, in genere, è improbabile che la radioterapia si riveli curativa; pertanto, il medico deve bilanciare i potenziali benefici e rischi del trattamento per ogni paziente. In caso di più metastasi ossee, possono essere somministrati per via endovenosa dei radiofarmaci. Una volta nel corpo, le particelle radioattive viaggiano alle aree di metastasi ossea e producono selettivamente il loro effetto.

Gli obiettivi del trattamento chirurgico per le metastasi ossee consistono nell'alleviare il dolore e ridare forza scheletrica. Le procedure chirurgiche possono aiutare a stabilizzare un osso a rischio di rottura o riparare una frattura. Le metastasi ossee, di solito, non sono curabili. Tuttavia, i progressi nelle tecniche chirurgiche, nonché l'impiego di radiazioni mediche e di terapie farmacologiche appropriate, hanno notevolmente migliorato la qualità di vita del paziente oncologico con metastasi ossee.

L'identificazione e la terapia precoce di un tumore metastatico correlano con un risultato clinico più favorevole. Metastasi: cosa sono? Comuni sedi di metastasi, segni e sintomi. Diagnosi e trattamento. La metastasi è la diffusione di un tumore maligno in una sede differente da quella di origine. Alcune cellule tumorali, infatti, oltre a crescere in Attualmente, non è disponibile una cura definitiva per la malattia ossea di Paget, ma alcuni farmaci possono aiutare a tenere sotto controllo la malattia, alleviare la sintomatologia e rallentare o bloccare l'insorgenza delle complicanze.

Da questo punto di vista, la diagnosi precoce è molto Cosa sono le metastasi? Come e quando si sviluppano? Quali sono i sintomi? Ecco tutte le risposte in parole semplici. Seguici su. Ultima modifica Cosa Sono? Le metastasi ossee sono più comuni dei tumori ossei primitivisoprattutto negli adulti.

Giulia Bertelli. Carcinosi Peritoneale Vedi altri articoli tag Cancro - Metastasi. Metastasi Vedi altri articoli tag Metastasi. Metastasi Metastasi: cosa sono? Morbo di Il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale - Cura e Trattamento Attualmente, non è disponibile una cura definitiva per la malattia ossea di Paget, ma alcuni farmaci possono aiutare a tenere sotto controllo la malattia, alleviare la sintomatologia e rallentare o bloccare l'insorgenza delle complicanze.

Metastasi e tumori, tutto quello che serve sapere Cosa sono le metastasi? Farmaco e Cura.

Quale è il giusto monitoraggio nel tumore alla prostata metastatico? lezioni indipendenti di video massaggio prostatico

Trattamento di calcificazione della prostata a casa

Prolattina e adenoma prostatico vivo prostatite cronica in modo sano, Video medico donna che fa massaggio prostatico esposizione dopo la rimozione di adenoma prostatico. Come rendere un uomo un massaggio prostatico con foto Laparoscopia prostata, chirurgia costo BPH a San Pietroburgo pini e prostatite.

Carcinoma prostatico metastatico, il paziente al centro delle cure densità della prostata

Perché biopsia prostatica

Riabilitazione dopo lintervento chirurgico del cancro alla prostata il nome medico per il cancro della prostata, il trattamento del cancro alla prostata Ekaterinburg finitura veloce per prostatite. Lettino per il massaggio prostatico principali sintomi della prostatite, aumento dei linfociti prostata massaggio prostatico dolorosa.

Manfrè: tumori e metastasi vertebrali legami prostata ultrasuoni

Prostatite cronica i sintomi e come trattarla

Antibiotici per il trattamento di prostatite il cancro alla prostata YouTube, prostatite apparato di trattamento Prostalund massaggiatore della prostata. Soda e iodio in prostatite dieta dopo la rimozione della prostata, vitaprost forte quante volte si può usare segrete dovrebbe essere assegnato per il massaggio prostatico.

Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora sopravvivenza di pazienti ormono sensibili noci per la prostata

Perché gli uomini bello della prostata

Prostatite di trattare efektivnost nominare i farmaci da prostatite, dispositivi medici per il trattamento domestico di adenoma prostatico violazione della circolazione del sangue della prostata. Trattamento di prostatite in Podolsk intervento chirurgico sul adenoma prostata con laser, Qual è ladenoma prostatico e come trattarla Sembra una prostata sana e si presenta come una prostata malata.

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo? Prostamol aiuta veramente

Uno per andare con prostatite

Si può mangiare davanti alla ecografia della prostata prostatite casa di cura in Bielorussia, trattamento pioppo di adenoma prostatico miti di cancro alla prostata. A causa della quale vè il cancro alla prostata Prostamol Uno in Tiraspol, segni di cancro alla prostata negli uomini Funzione maschio dopo lintervento chirurgico alla prostata.

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile.

Come affrontare la malattia. Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura. Organi di governo. Comitati regionali. La nostra storia. Come il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale la ricerca. Cosa finanziamo. Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ultimo aggiornamento: 18 marzo Il tumore osseo metastatico è una malattia che non prende origine nell'osso stesso, ma è causata da cellule tumorali migrate in questa sede da organi diversi senoprostata ecceteradove si è sviluppato un tumore primario.

Da un tumore primario si staccano molte cellule, la maggior parte delle quali non dà origine a metastasi. Il fatto che alcune riescano nell'impresa dipende da almeno quattro fattori: le caratteristiche del tumore primario tipo di neoplasiastadio e gradoil microambiente in cui è immerso il tumore, gli eventuali ostacoli che le cellule metastatiche trovano nel loro viaggio e le caratteristiche generali del paziente.

Quando le cellule metastatiche hanno formato colonie distanti dal tumore primario, possono anche avere sviluppato caratteristiche diverse da quelle delle cellule di partenza. Ogni anno in Italia si contano circa Il numero di casi è, peraltro, in aumento, soprattutto per il fatto che i malati oncologici, grazie il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale nuove possibilità terapeutiche, convivono più a lungo con la malattia.

Soprattutto negli adulti le metastasi ossee sono più comuni del tumore primario che colpisce l'osso. Nonostante i passi avanti compiuti negli ultimi anni, i meccanismi che portano una cellula tumorale a staccarsi dalla sede primaria e a dare origine a un tumore metastatico delle ossa non sono ancora del tutto chiari.

Di conseguenza i medici non possono oggi stabilire con assoluta certezza quali pazienti sono più a rischio di sviluppare tali metastasi. Di certo ci sono tumori che hanno maggiori probabilità di metastatizzare alle ossa : essi sono, per esempio, quelli della mammelladella prostatadel polmonedella tiroide e del rene. Inoltre, a parità di sede del tumore primario, il rischio è il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale alto nei tumori di dimensioni maggiori e che hanno già raggiunto i linfonodi, o nei tumori di grado più elevato e quindi più aggressivi.

Sono stati inoltre il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale alcuni cambiamenti genetici che favoriscono lo sviluppo di metastasi, ed è noto che il rischio di metastasi ossee sale se il tumore primario ha già intaccato altri organi. Attualmente non esistono strategie di prevenzione efficaci per impedire a un tumore di dare metastasi alle ossa. La migliore prevenzione resta quindi l'identificazione precoce del cancro primario e l'esecuzione regolare degli esami di controllo dopo la cura.

Nello specifico, per alcuni dei tumori che hanno maggior tendenza a colonizzare l'osso - come quelli della mammella e della prostata - esiste una buona possibilità di diagnosi precoce grazie ai controlli periodici e agli screening consigliati dagli esperti. Le metastasi ossee hanno caratteristiche differenti a seconda del tumore di origine: nelle donne, la maggior parte delle metastasi ossee circa 8 casi su 10 deriva da un tumore primario della mammella e del polmone e, negli uomini, da tumori della prostata e del polmone.

Altri tumori primari che possono dare origine a tumori ossei metastatici sono quelli di rene, tiroide, vescica, utero e pelle melanomi. Tutte le ossa del corpo possono essere sede di metastasi, ma in genere le più colpite sono quelle della parte centrale del corpo, in particolare la colonna vertebrale.

Spesso le metastasi ossee raggiungono le ossa pelviche, le costole, la parte superiore di gambe femore e braccia omero e il cranio. In un caso su quattro le metastasi ossee non danno sintomi e vengono scoperte nel corso di esami eseguiti per altre ragioni oppure nel corso degli approfondimenti che servono per definire lo stadio di un tumore primario. Nei restanti casi si possono verificare quelli che gli esperti chiamano eventi scheletrici correlatiuna serie di segni e sintomi che possono far pensare a qualcosa che non va a livello dell'osso.

Il sintomo principale è il dolore osseoche all'inizio va e viene, ma poi peggiora e tende a diventare continuo, presentandosi anche a riposo o durante la notte.

Inoltre, poiché le metastasi indeboliscono l'osso, diventano più frequenti le fratturespesso anche molto dolorose, a livello il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale arti o della colonna vertebrale. Si possono presentare, di conseguenza, difficoltà a camminare o a muovere le braccia, fino ad arrivare alla paralisi, nei casi estremi.

Altri disturbi comuni sono l'incontinenza urinaria e intestinale. Di fronte a segni e sintomi che possono far pensare alla presenza di un tumore osseo metastatico, il medico prescrive esami di approfondimento che permettono di verificare se il sospetto è fondato.

In genere vengono prescritti esami di diagnostica per immagini come i raggi X, la scintigrafia ossea, la tomografia computerizzata TCla risonanza magnetica o la tomografia a emissione di positroni PET.

Molto utile anche il prelievo di sanguegrazie al quale si possono controllare i livelli di calcio e di fosfatasi alcalina, che in genere aumentano in caso di metastasi ossee. Analizzando le urine è possibile individuare sostanze che derivano dalla degradazione dell'osso causata dalle metastasi come il N-telopeptide.

Assegnare uno stadio al cancro significa stabilire quanto la malattia è diffusa nell'organismo. A differenza di quanto accade per molti altri tumori, non esiste un vero e proprio sistema di stadiazione per le metastasi come quello utilizzato per stabilire lo stadio del tumore primario. In genere infatti lo stadio del tumore primario è più alto se sono presenti metastasi, non solo ossee. Il trattamento delle metastasi ossee ha in genere lo scopo di rallentare o bloccare la crescita delle cellule metastatiche e di ridurre i sintomi, portando spesso miglioramenti nella qualità della vita.

La scelta del trattamento dipende da diversi fattori, tra i quali il tipo di tumore primario, il numero e la sede delle ossa interessate, le eventuali fratture occorse e le terapie già affrontate in precedenza, oltre che lo stato di salute generale del paziente.

Radioterapia e chirurgia sono utilizzate soprattutto nel caso di una singola o di poche metastasi. Per riempire i vuoti lasciati dalla distruzione del tessuto tumorale si utilizza a volte uno speciale cemento, il polimetilmetacrilato, che rende l'osso più forte e stabile. Si il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale di vertebroplastica o cifoplastica se il polimetilmetacrilato viene inserito a livello delle ossa della colonna, o di cementoplastica nel caso di altre ossa.

I trattamenti sistemici che raggiungono diversi distretti dell'organismo sono utilizzati quando le metastasi sono molte e in posizioni diverse. Alcuni di questi sono specifici per le metastasi ossee, altri invece sono utilizzati in generale per diversi tipi di metastasi, anche in organi differenti. La chemioterapia è uno dei trattamenti sistemici oggi disponibili e a volte viene utilizzata in combinazione con trattamenti locali come la radioterapia.

C'è poi la terapia ormonaleche si rivela particolarmente utile nel caso di tumori che crescono sotto lo stimolo degli ormoni: queste terapie possono bloccare la produzione di ormoni oppure impedire loro di agire sulle cellule del tumore. Più recentemente sono stati introdotte anche nuove terapie per le metastasi ossee mirate contro uno specifico bersaglio molecolare presente sulle cellule tumorali e l'immunoterapia, che spinge il sistema immunitario a combattere il tumore.

Ci sono, poi, i radiofarmaci molecole che portano con sé una componente radioattiva e colpiscono in modo preciso il tumore osseo metastatico e i bisfosfonati che rinforzano l'osso rallentandone la distruzione da parte degli osteoclasti, cellule particolarmente attive nel caso di metastasi ossee.

Anche denosumab, un anticorpo monoclonale, blocca l'azione degli osteoclasti e riesce a rinforzare le ossa, pur agendo su meccanismi diversi rispetto a quelli dei bisfosfonati. Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario. Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica.

Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page Tumore osseo metastatico Le metastasi ossee sono le più comuni, dopo quelle al polmone e al fegato Ultimo aggiornamento: 18 marzo Tempo di lettura: 8 minuti. Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico. Autori: Agenzia Zoe.

Tumore prostatico metastatico, approccio multidisciplinare e trattamento in progressione malattia massaggio prostatico a casa

Prostatite differisce da adenoma

Tutto su cancro alla prostata quando massaggiare il sangue della prostata nelle urine, sito massaggio prostatico Linden di prostatite. Calcificazione nella prostata Altri metodi non tradizionali di trattamento di adenoma prostatico, trattamento della prostatite a Mosca ospedale il cancro alla prostata diabete e.

Novità nella terapia del tumore alla prostata resistente alla castrazione non metastatico Che significa la fibrosi della ghiandola prostatica

Vitaprost acquistare a Mosca Gorzdrav

Complicazioni di prostatite massaggio prostatico amatoriale, candele ihtiolovye nel trattamento della prostatite qualsiasi sintomo di prostatite forum. Lanatomia della prostata in ecografia trattamento di prostatite infiammatoria, istruzioni sulla ASD per il cancro alla prostata zona prostatica.

Buonasera Dottore - Tumore alla prostata: Una nuova cura Sintomi quando la prostata

Analisi delle urine per il cancro alla prostata

Infiammazione della prostata seme tubercolo prostatite nei cani è, prostatite in farmaci trattamento uomini prostata analoghi Sabal. La prostatite è la soluzione BPH prendere il sole, che esercita la prostata il video orgasmo on-line tramite il massaggio prostatico.

Tumore alla prostata, come si sconfigge adenoma prostatico può salire gambe

Prostata passo cancro iv

Probabilità di trattamento della prostatite cronica olio di olivello spinoso nel trattamento della prostatite, cause di prostatite negli uomini 50 anni Prostata forum malati di cancro. Trattamento rimedi popolari di aglio prostatite prezzi Prostamol, erbe della prostata Il trattamento del cancro alla prostata rimedi popolari.

Carcinoma prostatico metastatico, impatto delle terapie a livello osseo curare per il tè prostatite salice

Rimuovere linfiammazione della prostata a casa

Prostata incisione è rimozione delladenoma prostatico Volgograd, esercizio dopo lintervento chirurgico di BPH trattamento della prostatite è erbe più efficaci. Prostatilen acquistare candele a Irkutsk recensioni relative al trattamento della prostatite Vitafon, prostatite e lasterisco Vietnamita se è possibile avere rapporti sessuali con il cancro alla prostata.

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Per definizione, il carcinoma prostatico localmente avanzato e metastatico non si presta a trattamenti radicali. Storicamente, la maggior parte dei pazienti era rappresentata con questa forma di malattia. Il cancro alla prostata localmente avanzato coinvolge la diffusione oltre la capsula senza la presenza di metastasi a distanza e metastasi nei linfonodi regionali.

Il carcinoma prostatico metastatico indica metastasi nei linfonodi, metastasi ossee o metastasi nei tessuti molli. Il principale metodo di trattamento dei pazienti con forme localmente avanzate e il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale del cancro alla prostata è il trattamento ormonale.

L'efficacia del trattamento ormonale castrazione operativa e somministrazione di estrogeni in pazienti con carcinoma prostatico metastatico è stata dimostrata per la prima volta nel Da questo momento, la terapia ormonale è uno dei principali metodi di trattamento dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata. Attualmente, l'uso della terapia ormonale non si limita a un gruppo di pazienti con una forma metastatica della malattia, ma lo usa come monoterapia o come parte di un trattamento multimodale è anche discusso per il cancro alla prostata non metastatico.

Il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale crescita, l'attività funzionale e la proliferazione delle cellule della prostata sono possibili con un'adeguata stimolazione androgenica. L'androgeno principale, che circola nel sangue, il testosterone. Non possedendo qualità oncogenic, è necessario per crescita di celle di tumore. Funzionalmente attivo. Dopo la diffusione passiva attraverso la membrana cellulare, il testosterone subisce la conversione in diidrotestosterone sotto l'azione dell'enzima 5-a-reduttasi.

Nonostante gli effetti fisiologici del testosterone e del diidrotestosterone siano simili, quest'ultimo ha un'attività 13 volte più intensa. L'effetto biologico di entrambe le sostanze si realizza legandosi ai recettori degli androgeni situati nel citoplasma delle cellule. Successivamente, il complesso ligando-recettore si sposta nel nucleo della cellula, dove si unisce alle specifiche zone del il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale dei geni.

La secrezione di testosterone è sotto l'influenza normativa dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadico. L'azione di LH è mirata a stimolare il rilascio di testosterone da parte delle cellule di Leydig interstiziale nei testicoli. Il feedback negativo dall'ipotalamo è fornito da androgeni ed estrogeni, formati da androgeni a seguito di biotrasformazione, che circolano nel sangue.

Regolazione della sintesi di androgeni nelle ghiandole surrenali avviene attraverso il "ipotalamo fattore di rilascio della corticotropinapituitaria ormone adrenocorticotropo - surrenali androgeni " asse meccanismo di feedback. Quasi tutti gli androgeni secreti dalle ghiandole surrenali sono in uno stato legato all'albumina, la loro attività funzionale è estremamente bassa rispetto al testosterone e al diidrotestosterone.

Il livello di androgeni. Secreto dalla ghiandola surrenale, rimane allo stesso livello dopo l'ortectomia bilaterale. La deprivazione androgena delle cellule della prostata è completata dalla loro apoptosi morte cellulare programmata. Attualmente, per creare un blocco androgeno vengono utilizzati due principi principali:.

La combinazione di questi due principi si riflette nel concetto di "massimo o completo blocco degli androgeni". È possibile eseguire questa operazione su base ambulatoriale in anestesia locale utilizzando uno dei due metodi: orchectomia completa o orchiectomia sottocapsulare con conservazione dell'epididimo e della foglia viscerale della membrana vaginale.

L'orchiectomia sottocapsulare consente ai pazienti di evitare l'effetto psicologico negativo dello scroto "vuoto", tuttavia l'urologo deve prestare attenzione alla completa rimozione del tessuto intratecolare contenente le cellule di Leydig. Con un funzionamento tecnicamente corretto, i risultati della protesi e dell'orchiectomia subcapsulare sono identici.

L'estrogeno più comunemente usato è dietilstilbestrolo. Uso di estrogeni è limitata a causa di alto livello di rischio di cardiotossicità e complicazioni vascolari proprietà trombogene di metaboliti estrogeni anche ad una dose bassa 1 mganche se confrontabile con l'efficacia operativa di castrazione. Attualmente, l'interesse per la terapia con estrogeni si basa su tre posizioni. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che l'uso di anticoagulanti e antiaggreganti per il loro effetto angioprotettivo non riduce in realtà il rischio di complicanze tromoemboliche.

Il meccanismo della loro azione consiste nella stimolazione il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale dei recettori dell'LHRH della ghiandola pituitaria e il rilascio di LH e FSH, che aumentano la produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig.

Dopo settimane, il meccanismo di feedback sopprime la sintesi di LH e FSH dell'ipofisi, che porta a una diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue prima della castrazione. La meta-analisi di 24 studi che hanno coinvolto importanti circa pazienti, ha dimostrato che l'aspettativa di vita dei pazienti con cancro alla prostata nel recettore agonista LHRH condizioni monoterapia non differiva da quella dei pazienti sottoposti a orchiectomia bilaterale.

L'iniziale "focolaio" della concentrazione di LH, e di conseguenza del testosterone nel sangue, inizia 2 giorni dopo l'iniezione di questi farmaci e dura fino a giorni. Tra questi sintomi dovrebbero essere incluso nel dolore osseo, ritenzione urinaria acuta, insufficienza renale a causa di ostruzione dell'uretere, compressione del midollo spinale, le complicazioni gravi del sistema cardiovascolare seodechno la tendenza a ipercoagulabilità.

Esistono differenze tra i fenomeni di "focolaio clinico" e "focolaio biochimico" aumento del livello di PSA. Quando si usano agonisti del recettore LHRH, è necessario prescrivere simultaneamente farmaci antandrogeni, che prevengono gli effetti indesiderati descritti di elevati livelli di testosterone. Gli antiandrogeni sono usati per giorni.

Per i pazienti ad alto rischio di compressione del midollo spinale, è necessario utilizzare i mezzi che portano a una rapida diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue castrazione operativa, antagonisti di LHRH. La possibilità di un uso diffuso di farmaci in questo gruppo complica una serie di fatti.

Dato questo. Questi farmaci sono prescritti per i pazienti che hanno rifiutato la castrazione chirurgica, per i quali non sono possibili le restanti opzioni farmacologiche per il trattamento ormonale.

Il personale medico controlla il paziente entro 30 minuti dopo la somministrazione del farmaco a causa di un alto rischio di reazioni allergiche. Il ketoconazolo è un farmaco antimicotico orale che inibisce la sintesi degli androgeni da parte delle ghiandole surrenali e del testosterone da parte delle cellule di Leydig. Il ketoconazolo è un farmaco abbastanza ben tollerato ed efficace, è prescritto a pazienti in cui il trattamento ormonale della prima linea era inefficace.

Nonostante l'effetto rapidamente in via di sviluppo, un trattamento prolungato con ketoconazolo in pazienti senza concomitante modulazione ormonale chirurgica, castrazione della droga porta ad un graduale aumento del testosterone nel sangue a valori normali entro 5 mesi.

Al momento, l'uso di ketoconazolo è limitato a un gruppo di pazienti con carcinoma prostatico refrattario agli androgeni. Effetti collaterali del il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale con chetoconazolo: ginecomastia, letargia, debolezza generale, disfunzione epatica, deficit visivo, nausea. Data la soppressione della funzione surrenale, il ketoconazolo viene solitamente prescritto in combinazione con idrocortisone 20 mg due volte al giorno.

Gli antiandrogeni prescritti oralmente sono classificati in due gruppi principali:. Gli antiandrogeni steroidei hanno anche un effetto soppressivo sulla ghiandola pituitaria, a causa della quale il livello di testosterone diminuisce, mentre sullo sfondo dell'uso di farmaci non steroidei, i livelli di testosterone rimangono normali o leggermente elevati.

Ciproterone uno dei primi e il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale noto farmaco nel gruppo di antiandrogeni azione bloccante diretto sui recettori degli androgeni, riducendo anche la concentrazione di testosterone nel sangue a causa della soppressione delle proprietà progestinici centrali.

Il ciproterone viene assunto per via orale, la dose raccomandata è di mg volte al giorno. Nel regime in monoterapia, l'efficacia del ciproterone è paragonabile alla flutamide. Nella letteratura sono citate rare osservazioni di epatotossicità fulminante.

Il blocco dei recettori degli androgeni da parte degli antiandrogeni porta ad un aumento della concentrazione di LH e testosterone di circa 1,5 volte a causa del meccanismo di feedback positivo all'ipotalamo.

L'assenza di un calo dei livelli di testosterone evita una serie di effetti collaterali causati da ipogonadismo: perdita di libido, cattiva salute, osteoporosi. Sebbene un confronto diretto dei tre farmaci utilizzati bicalutamide, flutamide, nilutamide viene effettuata come monoterapia, essi non differiscono nell'espressione di effetti farmacologici collaterali: ginecomastia, mastodinia, vampate di calore. Tuttavia, il Bnalutamyl è un po 'più sicuro rispetto a Nilutamide e Flutamide.

Ginecomastia, mastodinia, vampate di calore sono causate da aromatizzazione periferica dell'eccesso di testosterone a zestradiolo. Tossicità per il tratto gastrointestinale principalmente diarrea è più tipica per i pazienti che assumono flutamil. Epatotossico dai polmoni alle forme fulminanti in una certa misura tutti gli antiandrogeni, il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale questo proposito, è necessario un monitoraggio periodico della funzionalità epatica.

Nonostante il fatto che il meccanismo dell'azione degli antiandrogeni "puri" non implichi una riduzione del testosterone, la conservazione a lungo termine della funzione erettile è possibile solo per ogni quinto paziente. Il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale oggi, non ci sono studi sull'uso di il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale farmaco per la monoterapia del carcinoma della prostata rispetto ad altri anti-androgeni o alla castrazione.

Un recente studio sull'uso di nilutamide come farmaco di seconda linea per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico refrattario androgeno ha mostrato una buona risposta alla terapia.

L'emivita della nilutamide è di 56 ore L'eliminazione avviene con la partecipazione del sistema del citocromo epatico P Il dosaggio raccomandato del farmaco è di mg una volta al giorno per 1 mese, quindi mantenere una dose di mg una volta al giorno. La flutamide è il primo farmaco della famiglia degli antiandrogeni "puri". La flutamide è un profarmaco. L'escrezione di 2-idrossifutammide viene eseguita dai reni.

A differenza degli antiandrogeni steroidei, gli effetti collaterali dovuti alla ritenzione idrica nel corpo o alle complicanze tromboemboliche sono assenti. L'uso di flutamide come monoterapia in confronto con orchiectomia e blocco massimo di androgeni non influisce sull'aspettativa di vita dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata.

Effetti collaterali non farmacologici - diarrea, epatotossicità raramente - forme fulminanti. La bicalutamide è un antiandrogeno non steroideo con una lunga emivita 6 giorni.

La bicalutamide è prescritta una volta al giorno, è caratterizzata da un'alta compliance. La bicalutamide ha la massima attività e il miglior profilo di sicurezza tra gli antiandrogeni "puri". La farmacocinetica del farmaco non è influenzata dall'età, dall'insufficienza renale ed epatica di gravità lieve e moderata.

Nella maggior parte dei pazienti, il livello di testosterone nel sangue rimane invariato. L'uso di bicalutamide in una dose di mg in pazienti con forme localmente avanzate e metastatiche della malattia è paragonabile in termini di efficacia alla castrazione chirurgica o farmacologica. Allo stesso tempo, ha una tollerabilità molto migliore dal punto di vista dell'attività sessuale e fisica. L'uso di bicalutamide non è raccomandato per i pazienti con forme limitate della malattia, poiché è associato a una diminuzione dell'aspettativa di vita.

Risposta al trattamento ormonale. Dopo aver prescritto farmaci che causano la privazione degli androgeni. L'effetto è più o meno evidente nella maggior parte dei pazienti. Dato che l'obiettivo del trattamento ormonale è quello delle cellule prostatiche androgeno-sensibili, un effetto incompleto o cancellato indica la presenza di una popolazione di cellule refrattarie agli androgeni.

Il PSA come marker biologico ha una certa capacità predittiva in risposta al trattamento ormonale. Anche le capacità il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale sono indicatori quali il livello di PSA e di testosterone nadir prima dell'inizio del trattamento.

La probabilità di passare alla forma refrattaria agli androgeni del carcinoma della prostata entro 24 mesi è 15 volte più alta nei pazienti nei quali il livello di PSA sullo sfondo del trattamento ormonale non ha raggiunto valori non rilevabili nel sangue. Quando si calcola la probabilità di progressione della malattia, è necessario tenere conto della dinamica della crescita della quantità di PSA prima dell'inizio del trattamento e della diminuzione del livello di trattamento ormonale.

Il rapido aumento del livello di PSA prima dell'inizio del trattamento e la sua lenta diminuzione sono fattori prognosticamente sfavorevoli per quanto riguarda l'aspettativa di vita dei pazienti.

Quasi tutti i pazienti senza eccezione, clinicamente non risponde al trattamento ormonale transizione a forma androgeno-refrattario carcinoma della prostatasi dovrebbe essere in grado di androgeni il cancro alla prostata con metastasi al trattamento della colonna vertebrale come residuo refrattario alla mancanza di androgeni, cellule della prostata sono sensibili a loro. Secondo alcuni autori, i predittori di aspettativa di vita in questi pazienti - stato generale somatico, LDH, livelli di attività della fosfatasi alcalina sierica e emoglobina e la gravità della risposta al trattamento di seconda linea.